Home / Notizie Calcio Generiche / Euro 2016: analisi partita Germania – Ucraina e video gol
Partita Germania - Ucraina di Euro 2016

Euro 2016: analisi partita Germania – Ucraina e video gol

Un clima fresco è quello che accompagna la prima partita degli europei 2016 della squadra campione del mondo in carica, la Germania. Ad affrontarla una Ucraina con una storia meno brillante ma che ha sempre causato ai tedeschi partite insidiose, a testimonianza 3 pareggi nelle ultime 4 partite.

La Germania parte con Gomez in panchina, al suo posto Gotze. Lo schieramento adottato da Low è un 4-2-3-1. Speculare il modulo dell’Ucraina di Fomenko con Roman Zozulya come unica punta. Ad arbitrare sarà Martin Atkinson.

PRIMO TEMPO – La prima vera azione offensiva è ucraina dopo appena 4 minuti con un preciso tackle di Yarmolenko che passa a Konoplyanka il quale calcia con potenza dal limite ma trova un attento Manuel Neuer.

La prima palla gol per la Germania arriva all’undicesimo minuto con Muller che appoggia di testa a Jonas Hector in piena area di rigore il quale, scoordinato, calcia al volo e sbaglia completamente. Ma pochi minuti dopo, al 19′, su punizione di Toni Kroos dai 45 metri Shkrodan Mustafi finalizza di testa dal limite dell’area piccola e sblocca il risultato portando la Germania in vantaggio con un gran gol.

L’Ucraina non accusa il colpo e per la seconda volta si ritrova vicina al gol. Evgen Khacheridi sovrasta di testa la difesa avversaria dopo un corner. Il colpo di testa però trova nuovamente Neuer sulla traiettoria, una gran parata. Poco dopo un preciso cross di Kroos porta Khedira a tu per tu con l’estremo difensore ucraino che però riesce a negare il raddoppio.

Al 36′ minuto un incredibile salvataggio di Boateng dalla linea di porta evita il paraggio ucraino, causando un quasi autogol. La difesa tedesca viene infatti colta di sorpresa da un passaggio filtrante di Yarmolenko e finalizzato da Vyacheslav Shevchuk. La goal line technology è stata necessaria. Vicinissima al gol l’Ucraina con una seconda azione che di Zozulya che però si trova di poco in fuorigioco. Il gol viene annullato dal direttore di gara.

Il primo tempo si chiude con la Germania in vantaggio ma in sofferenza durante gli ultimi minuti di gioco. L’Ucraina si prepara per un secondo tempo d’attacco.

SECONDO TEMPO – Nessuna sostituzione o cambio di modulo nell’avvio della seconda metà di gioco. Si sono decisamente abbassati i ritmi di gioco rispetto alla prima frazione di gioco. L’Ucraina, stanca, non riesce più a reagire ad una Germania che non si dimostra brillante.

Occasione gol per l’Ucraina arriva a 2 minuti dalla fine dei tempi regolamentari con Artem Fedetskiy che però non riesce a finalizzare l’azione dopo l’ennesimo salvataggio di Boateng. Episodio che sembra dare carica ai giocatori ucraini che però non hanno dalla loro parte il cronometro.

Al 90′ finisce la partita di Gotze. Al suo posto Bastian Schweinsteiger. Bastano 2 minuti di gioco al tedesco che su contropiede segna il gol del raddoppio grazie al cross di Ozil.

La partita finisce dopo 3 minuti di recupero e vede la Germania vittoriosa per 2 a 0 che si porta in testa al Girone C.

Informazioni su Redazione

Redazione

Leggi Anche

leo-messi-rigore-argentina

Messi: addio alla Nazionale dopo il rigore sbagliato in finale

COPPA AMERICA – Dopo l’ennesima finale persa per l’Argentina, questa volta contro il Cile per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *